PITER ALPIMED

Il progetto

Il Piano Integrato Territoriale ALPIMED intende incoraggiare e interconnettere, in modo sostenibile, le buone pratiche degli attori del suo territorio, al fine di rafforzare l’attrattività e l’accessibilità di questo spazio nel cuore delle Alpi del Mediterraneo e di rendere i suoi attori responsabili del suo sviluppo.
Gli assi di intervento sono diversi, basati su una diagnosi territoriale condivisa: conservazione dell’ambiente, sostegno e sensibilizzazione dei settori fragili del territorio, promozione della destinazione turistica, facilitazione dell’accessibilità per gli abitanti, le imprese e i visitatori…
ALPIMED si avvale di un ricco partenariato di 30 partner franco-italiani che riunisce autorità locali, camere consolari, aree protette e centri di ricerca che mettono in comune le loro competenze al servizio del territorio.

Un PITER, cos’è ?

ALCOTRA, Alpi Latine Cooperazione TRAnsfrontaliera, è uno dei programmi europei di cooperazione transfrontaliera. Copre il territorio alpino tra la Francia e l’Italia. Dal 1990, il programma ha finanziato quasi 600 progetti per circa 550 milioni di euro di sovvenzioni comunitarie.
L’obiettivo generale è di migliorare la qualità di vita delle popolazioni e lo sviluppo sostenibile dei territori e dei sistemi economici e sociali transfrontalieri attraverso una cooperazione che coinvolge economia, ambiente e servizi ai cittadini.

La strategia del programma ALCOTRA si basa su 4 temi :
• Innovazione Applicata
• Ambiente sicuro
• Attrattività del territorio
• lnclusione sociale e cittadinanza europea

Scarica qui la sintesi illustrata del programma

I piani integrati

I Piani Territoriali Integrati (PITER) riuniscono fino a 10 partner attorno ad un’area geografica coerente e funzionale per realizzare un programma di lavoro comune durante quattro anni che mira a rafforzare lo sviluppo economico, sociale e ambientale del territorio.

Per saperne di più sui Piani Integrati Territoriali

 

 

La strategia ALPIMED

La strategia del PITER ALPIMED è stata costruita attorno a partner istituzionali, enti consolari e gestori di aree protette per unire le loro competenze a beneficio del territorio. La scelta dei temi contenuti nel Piano è stata rapidamente consensuale :

• il turismo sostenibile, uno dei vettori economici dell’area transfrontaliera,
• l’innovazione, che ha ancora troppe difficoltà a entrare nel territorio e nelle sue imprese, nonostante la forte attrattività delle aree limitrofe,
• il cambiamento climatico, il cui impatto su quest’area geograficamente molto vulnerabile, rappresenta una vera e propria sfida per gli abitanti e per l’economia,
• la mobilità, che deve essere un mezzo a vantaggio dello sviluppo per collegare un territorio ancora troppo isolato.

Gli obiettivi individuati in ciascuno di questi temi mirano a rafforzare le interrelazioni, a sviluppare competenze e attività all’interno di questo spazio per renderlo meno dipendente e più complementare ai grandi centri urbani periferici.

COORDCOM

Organizzare la governance e la visibilità del progetto

La Métropole Nice Côte d’Azur coordina la strategia di cooperazione territoriale in accordo con i responsabili di ogni progetto che compongono il PITER :

 

INNOV, che mira a promuovere l’accesso all’innovazione e la diffusione delle nuove tecnologie tra le imprese e i giovani ;
Capofila: Camera di Commercio, Industria, Artigianato e l’Agricoltura du Cuneo

PATRIM che mira a creare una destinazione turistica nelle Alpi del Mediterraneo basata su un’offerta d’initeranza ;
Capofila: Gruppo europeo di cooperazione territoriale parco europeo Marittime-Mercantour

CLIMA che mira a lottare contro gli impatti del cambiamento climatico per mantenere un’economia montana e rurale e sensibilizzare la popolazione ; Capofila: Métropole Nice Côte d’Azur

MOBIL che mira a sviluppare nuovi servizi per promuovere l’uso di modalità di trasporto sostenibile per gli abitanti e i visitatori.
Capofila: Regione Liguria

Budget totale finanziato all'

%

Calendario: da ottobre 2018 a settembre 2022

  • COORDCOM (48 mois) : oct 2018 – oct 2022
  • INNOV (36 mois) : oct 2018 – oct 2021
  • PATRIM (36 mois) : oct 2018 – oct 2021
  • CLIMA (36 mois) : juill 2019 – juill 2022
  • MOBIL (36 mois) : sept 2019 – sept 2022

Il territorio

Il territorio ALPIMED riguarda principalmente le zone di montagna, rurali o di pianura nel cuore delle Alpi del Mediterraneo. Si estende su due provincie italiane (Cuneo e Imperia) e un dipartimento francese (Alpi Marittime). Alla confluenza di influenze climatiche alpine e mediterranee, questo territorio costituisce un vero e proprio serbatoio di biodiversità e le sue altitudini che vanno da 100 a più di 3.000 metri offrono un’eccezionale diversità di paesaggi. Così, quasi il 60% del territorio si trova in aree protette (Parchi Nazionali e Regionali, aree Natura 2000…).

Le Alpi del Mediterraneo condividono anche una storia comune di diversi secoli intrecciata attorno agli scambi commerciali, punteggiata da periodi talvolta tumultuosi attorno a un confine fluttuante fino al 1947. Il concetto di transnazionalità è quindi fortemente radicato in una parte della popolazione locale e l’attuale area di vita va oltre i confini amministrativi.
Questo territorio totalizza 220.163 abitanti su una superficie di 4.154 km². L’area montana rappresenta : 40% della popolazione e 87% del territorio

90 comuni, 3 regioni, 2 paesi, 1 territorio

Partners

%

Di aree protette